Programma per la trasparenza sistematica della spesa pubblica

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark

I programmi per la trasparenza della spesa pubblica sono generalmente intesi a facilitare presso tutta l'opinione pubblica il consenso generale per le più rilevanti riduzioni della spesa pubblica più iniqua e incongrua, eufemisticamente detta "sprechi pubblici", e conseguentemente ottenere sensibili riduzioni della pressione fiscale, del debito pubblico, della costrizione all’evasione, emigrazione fiscale e recessione.

I programmi per la trasparenza della spesa pubblica generalmente prevedono di elaborare e pubblicare annualmente rapporti mirati ad evidenziare gli squilibri più importanti e urgenti da risolvere, per esempio:

  1. Analisi della spesa pubblica e dei saldi fiscali per fasce di reddito dettagliate nel Paese in esame;
  2. Graduatoria ufficiale delle prime centinaia o migliaia di soggetti incassatori delle maggiori fette di spesa pubblica del Paese;
  3. Anagrafe con elevati standard internazionali sui Saldi Fiscali Consolidati, sia di persone giuridiche, sia di persone fisiche.
  4. Anagrafe con elevati standard internazionali sugli Eletti e dei Nominati nelle Pubbliche Amministrazioni (per esempio come quella richiesta dai Radicali.it, però rafforzata ed estesa come standard europeo);
  5. Anagrafe Europea delle Pubbliche Amministrazioni e delle Aziende partecipate da PP.AA. (per esempio come quella richiesta dai Radicali.it, però rafforzata ed estesa come standard europeo);
  6. Inventario Generale del Patrimonio Pubblico, del Demanio Disponibile e Indisponibile della Repubblica. (come quello proposto dall'avv. Fabio M. Nicosia)

Introdurre nella Costituzione il Principio di Regressività sulla spesa pubblica, molto più efficace del principio di progressività sull’imposizione fiscale, sia come principio redistributivo, sia come meccanismo di trasparenza e di conseguente riduzione della spesa pubblica e dei suoi effetti recessivi, di corruzione sociale e di esasperazione delle disparità sociali ed economiche, troppo a lungo trascurata.

Poiché in ogni Paese l'elettorato (distratto da interminabili ridde di scandaletti pittoreschi ma tutti quasi per nulla incisivi sul peso della spesa pubblica) è completamente ignaro delle realtà effettivamente importanti della spesa pubblica, il potenziale di forza persuasiva della realizzazione di un buon programma (di trasparenza sulla spesa pubblica) avrebbe effetti di risanamento economico oltremodo poderoso e quasi immediato.

Collegamenti esterni:

http://tortomarcio.wordpress.com/2012/10/28/programma-di-trasparenza-urgente-sulla-corruzione-pubblica/