Poliambulatorio di Raiano (L'Aquila)

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark

Poliambulatorio.png


Struttura abbandonata

Costata 258mila euro, realizzata dall'Asl ma mai aperta, infine abbandonata.

La costruzione, situata in via Isonzo a Raiano, è stata avviata all'inizio nel 1998, con un finanziamento complessivo di 258.228 euro ed è stata per anni al centro di polemiche per lo spreco di risorse, data la situazione di inutilizzo e degrado della struttura.

Sarebbe dovuta diventare un presidio sanitario in grado di fornire alcune prestazioni mediche specifiche, ma per 16 anni non è stato erogato alcun servizio.

Nel marzo 2008, ulteriori interventi sono stati avviati in quella che doveva essere la seconda fase di potenziamento tecnologico insieme a nuovi interventi di edilizia. Erano quindi stati previsti fondi per circa 516mila euro per il sito, finanziamento però dirottato per la ricostruzione dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila, danneggiato dal sisma del 2009 [1].


Poliambulatorio2.png


Rimbalzo di responsabilità

A riportare l'attenzione sulla vicenda sono stati a luglio 2014 il direttore generale dell’Asl L’Aquila-Sulmona-Avezzano, Giancarlo Silveri e il capogruppo consiliare Pd, alla Provincia, Enio Mastrangioli, già sindaco della cittadina peligna.

Il caso è riemerso in occasione della cerimonia di consegna di cinquemila euro donati da Confindustria L’Aquila a beneficio dell’ambulatorio di senologia, aperto nel frattempo ma non presso il poliambulatorio, che resta nel degrado, bensì nei locali dell'ex Monastero Zoccolanti, in piazzale sant'Onofrio.

«Siamo perfettamente d’accordo con Silveri - ha dichiarato Mastrangioli - ben trecentomila euro di risorse pubbliche sono state buttate al vento, una struttura finita, mai utilizzata per lo scopo per cui era nata, per anni lasciata nell’incuria totale»

Mastrangioli ha però chiamato in causa commissari e direttori che si sono succeduti alla guida dell’Asl, compreso lo stesso Silveri: «C’è un particolare che Silveri ha omesso di dire e cioè che le responsabilità di tale sperpero ricadono su coloro che hanno diretto la Asl L’Aquila fino ad oggi compreso lui stesso».

L’ ex sindaco ha replicato respingendo l'attribuzione di responsabilità alla sua amministrazione: «vecchia abitudine e vezzo populisticola moda di addossare responsabilità sempre ad altri, escludendo le responsabilità proprie...Ancor più grave quando ciò avviene da parte di chi ricopre incarichi pubblici lautamente remunerati proprio con l’obiettivo di gestire al meglio le risorse e i bilanci pubblici, in particolare quelli della sanità».


Poliambulatorio3.pngPoliambulatorio4.png


L’ex sindaco ha inoltre ricordato che «agli atti esiste una copiosa corrispondenza, oltre ad una nutrita rassegna stampa, che testimonia di quante richieste siano state inoltrate all’Asl, per il completamento del primo lotto del poliambulatorio e anche quelle, a fronte dell’accertata volontà dell’azienda sanitaria di non metterlo in funzione, di concederlo almeno in comodato d’uso al Comune per realizzarvi un ambulatorio per i medici di base della zona».

Mastriangeli ha fatto notare di non aver mai ricevuto risposte da parte dei dirigenti dell’azienda sanitaria, né ha assistito a interventi per risolvere la situazione.

Mastrangioli ricorda anche che sono stati stanziati oltre cinquecentomila euro per il secondo lotto del poliambulatorio, somme che poi sono state assegnate all’Aquila per il terremoto. Ora, secondo il capogruppo consiliare, quelle somme andrebbero restituite al Comune di Raiano «per recuperare la struttura già esistente ed ampliarla così da realizzare una moderna sede in cui ospitare oltre all’ambulatorio di senologia, l’ambulatorio per i medici di base, il poliambulatorio e anche il consultorio familiare, per fornire ai cittadini di Raiano, Prezza, Vittorito e Corfinio, servizi territoriali analoghi a quelli offerti a Sulmona, Pratola e ai centri della valle subequana, poiché si parla di sanità nel territorio».


Fonti

http://www.iltempo.it/abruzzo/2014/07/20/quel-poliambulatorio-fotografa-lo-spreco-dei-soldi-dei-cittadini-1.1273142

http://www.rete5.tv/index.php?option=com_content&task=view&id=32656&Itemid=106

http://ilcentro.gelocal.it/laquila/cronaca/2012/01/27/news/ecco-il-poliambulatorio-mai-aperto-1.5033161

https://www.youtube.com/watch?v=JxANX5p9NyU

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Salute-senologia-200-visite-in-tre-mesi-in-ambulatorio-Raiano/142257.htm