Go-Bike Siracusa (servizio di bike-sharing)

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark

Gobike.png


L'iniziativa

Il servizio Go-Bike è il servizio di bike-sharing e noleggio di veicoli elettrici attivato a Siracusa il 21 aprile 2009, in occasione dell'evento G8 Ambiente [1], forum informale dei ministri dell'ambiente dei Paesi G8, che venne organizzato dall'allora ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Stefania Prestigiacomo.


Gobike1.png


Il Comune in concerto con il Ministero e tramite cofinanziamento ordinò una flotta di biciclette e veicoli ecologici, tra i quali 150 biciclette elettriche a pedalata assistita, 8 quadricicli a due posti e 11 quadricicli da 8 posti. La città venne quindi dotata di 15 ciclo-postazioni videosorvegliati.


L'interruzione del servizio

A luglio 2012 venne soppresso il servizio, nell'ultimo punto vendita “Go Bike” ancora aperto in città venne firmato il verbale di riconsegna al Comune di Siracusa delle poche biciclette ufficialmente ancora operative e delle tessere disponibili.

Delle oltre 2000 tessere disponibili all’avvio del servizio (aprile 2009) 1168 non erano più attive e 860 non erano mai state utilizzate. Ne rimanevano pertanto solo 44.

Il servizio non è mai entrato a regime per diverse regione. Anzitutto si verificò la veloce diminuzione di mezzi disponibili dovuta alla mancata manutenzione. La non agevole e criticata procedura di abbonamento ha poi limitato fortemente l'accesso al servizio, specialmente per i turisti: per noleggiare una bicicletta per l’intera giornata i turisti dovevano presentarsi presso l’ufficio competente, che apre alle 10:00, recarsi alle Poste a pagare l’apposito bollettino, e per ritornare all’ufficio per formalizzare la procedura.

Inoltre risultò scarsa, e non incentivata dalla procedura di iscrizione e modalità di fruizione del servizio, la propensione dei cittadini locali all'utilizzo della forma di mobilità offerta.

Il 27 luglio 2012 il servizio veniva infine sospeso per mancanza di fondi.

A maro 2014 il servizio risulta inattivo, presso le stazioni installate in 15 punti della città non ci sono le biciclette, che sono infatti depositate insieme ai veicoli elettrici nell'ex mercato del pesce della città.

Gobike2.pngGobike3.png


Stato di abbandono

Le bici si trovano ammassate in un angolo del magazzino dell'ex mercato ittico, dove sono parcheggiati anche i bus elettrici, ormai però irrecuperabili a meno di un'ingente spesa di decine di migliaia di euro per sostituire tutte le batterie scariche: non trattandosi di batterie agli ioni di litio, si sono infatti rivelate inadatte alla ricarica continua, fondamentale per la tipologia di servizio. I bus scelti per l'avvio del servizio risultano così, seppur elettrici ed ecologici, obsoleti nella tecnologia.

Gobike4.png


Anche le ciclo-postazioni sono in stato di abbandono: le colonnine elettroniche sono prive di protezione e, nel tempo, sono state oggetto di atti di vandalismo, le maschere esterne di protezione sono state asportate, lasciando le schede esposte agli agenti atmosferici. Alcune colonnine sono state persino trasformate in contenitori portarifiuti. Il danneggiamento è avvenuto senza che la videosorveglianza lo impedisse in quanto non è mai entrata in funzione nonostante sia stata finanziata.

La situazione di spreco e abbandono è stata denunciata a maggio 2013 con esposto alla Corte dei conti da parte del consigliere uscente di circoscrizione Tiche Fabio Fazzina. A novembre 2013 è stata inoltre depositata presso l'Assemblea Regionale Siracusana un'interrogazione parlamentare relativa al caso di spreco da parte del Movimento 5 Stelle Siracusa indirizzata ai ministeri dei trasporti e dell'ambiente

Costi

L'attivazione del servizio Go-Bike è costata 1,5 milioni di euro e si inseriva in un più ampio progetto di mobilità sostenibile, costato nel complesso circa 2,5 milioni di euro, che includeva oltre alla fornitura ordinata dal ministro l'acquisto di 350 biciclette tradizionali e di 8 minibus elettrici al costo di 1.044.398 €. finanziati per 252mila euro dal Ministero mentre per 772 mila euro dall'amministrazione comunale tramite l'accensione di un mutuo. Le 15 ciclo-postazioni sono invece costate ciascuna 58.275,33 €

Oltre a fondi europei e regionali, per la realizzazione dell'iniziativa il Comune ha ricevuto dal Ministero il contributo per le 150 biciclette a pedalata assistita, gli 8 quadricicli pesanti a due posti e gli 11 quadricicli pesanti a quattro posti. Il Ministero garantì inoltre la copertura di 500.000 € per la gestione e la manutenzione del servizio di bike sharing, rilevatasi fallimentare.

Gli annunci di riattivazione

Un primo annuncio circa la riattivazione del servizio seguì al servizio di Striscia la Notizia [2]nel dicembre 2012, quando l’ex assessore Mauro Basile dichiarò che, come promesso durante l'intervista rilasciata al telegiornale satirico, il servizio Go Bike era stato finalmente riattivato.


Gobike5.png


Effettivamente con determina dirigenziale n°80 del 18/12/2012, il Dirigente Arch. Giuseppe Amato, ed il Responsabile del Servizio, Geom. Roberto Forte, firmarono la ripresa del servizio Go-Bike, stabilendo “l’impegno e l’affidamento del servizio di bilanciamento e di manutenzione ordinaria e straordinaria delle bici, promozione del progetto Go-Bike, corsi di formazione e punto vendita tessere Go-Bike.”

Gobike6.png


La riattivazione però non si verificò.


A marzo 2014 l'amministrazione si è riproposta di mantenere lo stesso impegno. Il sindaco di Siracusa, intervistato dall'inviato della trasmissione "L'aria che tira" di La7, ha dichiarato "Abbiamo messo 60 mila euro di intervento per il GoBike" comunicando quindi la riattivazione del servizio prevista per il mese di maggio.


Fonti

https://www.youtube.com/watch?v=DA9jjh9GA0M

http://www.giornalesiracusa.com/attualita/2013/12/10/siracusa-go-bike-un-servizio-morto-che-e-costato-1.300.000-euro-ai-siracusani

http://www.notonews.it/node/30231

http://www.siracusa-online.it/esposto-alla-corte-dei-conti-del-consigliere-di-circoscrizione-tiche-uscente-fabio-fazzina-sul-servizio-go-bike/

http://www.siracusa5stelle.it/pago-il-go-bike-il-solito-spreco-alla-siracusana/

http://www.informaresicilia.it/13429/perche-non-affidare-il-servizio-go-bike-agli-albergatori/

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?15846