Pagina principale

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark
Benvenuto su WIKISPESA
Resta informato sugli sprechi in Italia

Regioni - Province - Comuni - Altri enti


Nord - Centro- Sud- Italia





Notizie home.jpg
Consulenzepa01.png
Consulenze alla Pubblica Amministrazione
Dalla Presidenza del Consiglio e i Ministeri alle aziende ospedaliere, le Asl, le università e le scuole, considerando Regioni, Comuni e Province, sono 456.565 i collaboratori extraorganico che pesano sulle casse statali.

La figura del consulente della PA è spesso vaga da un punto di vista professionale e operativo e si è prestata a coprire voci di spesa di dubbia origine e utilità con irregolarità nell'assegnazione di incarichi a persone inadeguate per competenza e procedura di selezione. Fra professionisti e tecnici irreprensibili, non è insolito, così, scoprire da inchieste e scandali catalogati sotto l'ormai nota categoria di "Parentopoli", incarichi affidati ad amici e parenti con casi persino di favori "extraconiugali". Le consulenze alla PA costano complessivamente € 1.292.822.526,18 all'anno secondo l'autocertificazione del governo, che arrivano a due miliardi secondo quanto calcolato da un'inchiesta de L'Epsresso incrociando i dati della Corte dei Conti, i tabulati raccolti presso l'Anagrafe delle prestazioni del ministero della Funzione pubblica e i bilanci delle amministrazioni.

In questa voce una prima panoramica generale, alla quale seguiranno gli approfondimenti sulle voci di spesa per consulenze dei principali enti locali, quali Regioni, Comuni ed altri enti pubblici, prossimamente su WikiSpesa


Ebus3.png
Atac - Bus Elettrici (Roma)
Durante il periodo natalizio il Comune di Roma, di concerto con l’Agenzia per la Mobilità, invece di provvedere alla riparazione di 60 bus elettrici fermi da un anno, ha preferito rivolgersi a un’azienda francese, la Bollorè, per gestire il servizio «FreeRomaPass» per mezzo di navette elettriche identiche a quelle depositate a Trastevere e inutilizzate. Il costo del noleggio, di circa 100mila euro, si è aggiunto allo spreco dei bus inutilizzati, pagati 15 milioni di euro con fondi europei, e al disservizio per turisti e cittadini romani, che chiedono spiegazioni. Eccone alcune in questa voce che registra un nuovo caso relativo alle inefficienze di Atac


Copanvur.png
ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca)
Su WikiSpesa si trovano molti casi rilevati e stimati analizzando i dati, talvolta incompleti, talvolta eloquenti degli sprechi, pubblicati per legge dagli enti pubblici sotto la sezione dei loro siti denominata "Amministrazione trasparente".

Nel caso dell'Anvur la trasparenza è nulla o totale a seconda di come la si veda: la pagina della sezione "Amministrazione trasparente", quindi relativa ai bilanci, è del tutto bianca. I costi dell'ente sono comunque emersi da inchieste giornalistiche (e forse rimossi successivamente) che hanno evidenziato in particolare il costo degli "stipendi d'oro" della dirigenza: se in Italia venissero applicati i compensi previsti in Francia, dove il corrispettivo ente è stato liquidato, sarebbe possibile ridurre di oltre la metà i costi del consiglio direttivo di ANVUR, portandoli da € 1.281.000 a € 545.041 annui, con un risparmio di oltre € 735.000 annui.

Ma il risparmio potrebbe anche essere sull'intero costo considerando che risulta ormai evidente la scarsa utilità dell'ente: si aggiunge così alle voci registrate sull'enciclopedia un nuovo ente considerato inutile da tempo ma ancora attivo


Expowired.png
Milano Expo 2015: sprechi, ritardi, rischio incompiute
Quanto costa il cantiere di Expo 2015? Cosa sarà finito in tempo e quali opere rischiano di rimanere incompiute? I risultati pubblicati a fine anno da Expathon#14, il primo hackathon sui dati tracciati da Open Expo e realizzato in collaborazione da Wired, Wikitalia e Density Design del Politecnico di Milano, rivelano una panoramica sullo stato di avanzamento dei lavori e sui costi sostenuti fino a dicembre 2014.

€ 795.211.590,76 milioni è l’importo a base d’asta per la somma dei lavori, e a dicembre 2014 sono stati pagati ad avanzamento lavori ( i cosidetti SAL) 338.654.196 milioni di euro, quasi la metà di quanto previsto, pur non essendo esattamente a metà dell’opera. Nonostante il Commissario Sala abbia affermato che “siamo ad un 80% dei lavori”, nel Padiglione Italia sono state completati solo 3 lotti dei 35 previsti. In fase di ultimazione (entro gennaio 2015) e parzialmente in fase di collaudo sono l’Expo Center, il Padiglione Zero e gli altri lotti del Campo Base. I lavori dei rimanenti 26 lotti dal Palazzo Italia alle Passerelle, dai Cluster al servizio di viabilità, alle Vie d’Acqua in Zona Groane e Monza, ai Cluster sono comunque tutti in stato di avanzamento.

Una proiezione temporale rileva che oltre il 31 maggio 2015 risulteranno ancora sei opere da completare
Nuovo articolo.jpg
INSERISCI NUOVO ARTICOLO


Ultime notizie.jpg
ULTIME NOTIZIE


Realizzazione a cura di AlfaPi
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
socialsidebar